domenica, dicembre 19

LO SPREMIAGRUMI TEMPORARY STORE


LOSPREMIAGRUMI
// TEMPORARY 10 STORE
10 ARTISTI, 10 PROGETTI, 10 ORE

"Roma, 20 dicembre 2010 dalle ore 16:00 alle ore 02.00,
appuntamento al TreeBar, via Flaminia, 226.
...
Qui avrà sede il primo ‘TEMPORARY 10 STORE’, una selezione di 10 ARTISTI, 10 campi di azione, dal
mondo bike, al visual design passando per l’architettura. Ognuno di loro invitato a produrre un singolo
‘artwork’ per l’occasione, tema loSpremiagrumi. Un totale di 10 PROGETTI, vibili e acquistabili dal
pubblico esclusivamente per queste 10 ORE al prezzo di 10 euro.
LOSPREMIAGRUMI spazio di conversazione su design, arte ed architettura, è la macchina creatrice
dell’evento. L’Italia dunque aprirà le danze ad una serie di appuntamenti che faranno il giro del globo,
e prossime località, già in fase di lavorazione saranno nel sud est asiatico, in Thailandia a Bangkok e nel
Nord America, in Mexico a Città del Messico.

Protagonisti dell’evento romano [in ordine alfabetico]:
01 ANEURO + Kono // architettura & grafica
02 BOL23 // street art & giocattoli artigianali
03 # [Lorenzo Ticci] // illustrazione & street art
04 Massimo Nicolaci // fotografia
05 Luca Laurenti (mklane) // illustrazione & grafica editoriale
06 Donato Paolo Mancini // fotografia
07 PAULA // design & comunicazione
08 POLIPO // bag design for bicycles
09 Satoboy // street art & comunicazione
10 Spaghetti Creative // design & visual art"

Beh? daje!
Questa è l'occasione per rivederci tutti prima del natale e per far un saluto ar vichingo de noantri che è sceso apposta, e visto che ci stiamo ci facciamo pure una pedalatina?
A domani!
info @ LOSPREMIAGRUMI

venerdì, dicembre 17

POLIPO PER GINEPRI FISSA


LA GINEPRI FISSA BICYCLE CLUB E' ONORATA DI MOSTRARVI LE CREAZIONI DI POLIPO.
Ma è ancora più onorata nel pedalare con questi due pezzi unici al mondo in spalla.
Grande Luca che con pazienza ci ha ascoltato e accontentato in tutto i nostri capricci.
Iniziamo col dire che è ENORME, dentro ci entra tutto quello che io ho in camera, scrivania del pc inclusa, ha taschette e tasconi per laptop e tutto quello che ti serve.
Ha uno spallaccio imbottito perchè quando poi ci fai entrare dentro il tuo armadio non ti sega la spalla.
In più Luca in dotazione ci ha messo l'astuccio rosso per tutti i nostri attrezzi e attrezzucoli che è una svolta.
Il patchwork da motociclista sulla superficie esterna è stato disegnato e stampato da Luca stesso, ed'è una gran coattata.
Insomma è una gran bomba, ne andiamo fieri, e nel pedalare incutiamo terrore al'automobilista che ci strombazza dietro con il clacson,
DON'T MESS WITH GF BC FUCKER!
Certo che se ci potessimo girare per le strade di Charming o di Los Angeles invece che a Centocelle sarebbe meglio, ma lasciateci pur sognare no?





PRISTINE 1ST ANNIVERSARY

Il negozio-bar della AMSTERDAM FIXED GEAR compie un anno, e io mi mangio le mani al pensiero che oggi sarei potuto stare li con Gijs e Co. e ingozzarmi con le delizie di Santina, la regina de muffin e cupcake vegan.
HAPPY BIRTHDAY PRISTINE

martedì, novembre 30

DA COLLEFERRO ALLA TORRE DI FERRO


Con questo post la GINEPRI FISSA saluta, con un fazzolettino bianco in mano, il nostro Riccardino (sopra lo vediamo in una immagine di repertorio mentre si masturba pubblicamente) che parte alla volta di Parigi alla ricerca di esperienza e fortuna.
Carissimo amico, eroe Romano d'adozione, Colleferrerrese di nascita, mangiatore e bevitore di altri tempi, vincitore di milioni di alleycat, randonneur appassionato, combattente tenace, onnipresente, testa pensante (e pure troppo), testa calda (bollente), pedalatore instancabile, bike messenger nella testa, nelle gambe, nel cuore e nello stile di vita.
Lo vedremo correre per le strade di parigi, con la sua borsa sempre piena, a consegnare pacchi sotto la torre eiffel.
Roma per te è troppo piccola.
Spacca tutto e vedi di tornare ogni tanto.
Ti vogliamo bene.
Un'altro pezzo da 90 che scappa da questa orrida e favolosa città, mancherai tanto alla Roma in bici.
AU REVOIR RICCA'!

lunedì, novembre 29

IRIDE FIRST YEAR ALLEYCAT



"sabato 11.12.2010 ALLEYCAT A MODENA!
Festeggia assieme a noi il primo compleanno di IRIDE FIXED ed il compleanno di Andrew "PEEND".
Ritrovo ore 14 @ piazzale chiesa gesù redentore, in via Leonardo da Vinci n° 220 a MODENA.
Partenza ore 15.
5 € per iscriversi che comprendono regalino di benvenuto e buffet after race.
In attesa del flyer ufficiale, ecco il flyer ufficioso!"

Sarebbe bello presenziare con i romani, sarebbe bello poterci andare, PORCO DIO!

domenica, novembre 21

BIKE MESSENGER ROMANO vs FABRIZIO FRIZZI



Tamás-László Simon, detto anche Timo di EAdessoPedala alle prese con uno dei giochi più idioti (ammettiamolo dai eheh) della tv italiana.
Vai Timo!

venerdì, novembre 19

THE JOY OF CYCLING



Sta arrivando il freddo, spesso i buoni propositi cominciano a vacillare, qui un po di buoni motivi per prendere la bici tutti i giorni.

Via MILANO FIXED

giovedì, novembre 18

THE WILD SIDE OF THE MOON CRITERIUM



A Modena, io la butto là, non lavoro giovedi notte, quindi se si fa una macchina toccata e fuga sarebbe fico.

mercoledì, novembre 17

VAMOS A LA PLAYA TEASER

Vamos a la Playa Teaser from Hector Ferreño on Vimeo.



C'è chi per avere un po di mare se ne va a Ostia, ci sono invece 7 ragazzi, tra cui la Pipe Gang milanese, che per andare al mare, quest'estate, si sono fatti 1500 km tra cui i pirenei, partenza da stoccarda arrivo a Barcellona, tutto a scatto fisso.

"This is a journey of a group of seven fixed gear riders who decided to take the hard way from Stuttgart to Barcelona by bike.
About 1500 Km of hills, countryside, nature, sea and a lot of fun. We left Stuttgart at 23th July and arrived in Barcelona at the 02nd August. The whole trip was documented by film and photo and here’s the trailer for the upcoming DVD and Photobook package."

giovedì, novembre 4

APPUNTAMENTO FISSO



Da stasera inizia l'appuntamento fisso del giovedi per una sgambettata tra amici organizzata da RIF

"Volevi scaldare le gambe ma non sapevi con chi?
Volevi correre un po e confrontarti con altri fissati ?
Volevi conoscerci ma sei uno stronzone timidone? ( lascia perde)
OGNI GIOVEDI "PEDALA CON RIF" ORE 22:00 PIAZZA SANTA MARIA IN TRASTEVERE
TI ASPETTIAMO!"

VIA RIF

REPORT HALLOWHEEL


Devo dire che sto diventando veramente pigro nello scrivere i report
Bene inziamo col dire che è stata davvero una bella giornata, graziata anche dal meteo e dalla buona compagnia delle rocce abbruzzesi di Cuccione e Fetecchia accorse per l'evento.
Ci dirigiamo verso il meeting point che si trova più o meno dalla parte opposta di roma da dove vivo io, facciamo lo slalom tra i tifosi che andavano a vedere la partita all'olimpico, e vediamo una bella massa di bici sotto lo stadio dei marmi, bene, siamo 55 a partire, sicuramente l'alleycat più partecipata a Roma di sempre, la nota positiva è che siamo quasi tutti romani e che quindi la gente che vuole correre a roma sta crescendo sempre più, da fuori sono accorsi 6 messenger ungheresi amici di Timo e Roland, i due ungheresi-romani di Eadessopedala, le due colonne pescaresi sopracitate, un Matteo da Milano e Lorenzo di Perugia ma romano di nascita.
Mentre il nostro Michelangelo si presenta alla partenza con il suo piccolo Alessandro, messo su un seggiolino anteriore con pedalata assistita.
Ora: la Ginepri Fissa è composta da due anime, un'anima ciclista e coi muscoli e l'altra, l'anima fighetta che sta attaccata a facebook e scrive report sul blog, e sabato 30 pesava proprio l'assenza della colonna portante fatta di muscoli del Ginepri Team, che era rimasta incastrata al lavoro perchè esaurite le ferie da sfruttare.
Ad accoglierci anche un troupe televisiva, e io quì già fiuto puzza di merdata.
Ci registriamo e ci viene consegnata una maglia dell'evento e la spokecard numerata, vengono posizionate le buste con il primo check sotto un albero dopo una barriera composta da 6 o 7 file di motorini parcheggiati e varie bottiglie di birra, ci viene dato il via, corriamo a prendere le buste e si parte tutti insieme, il foglio nella busta recitava così:



anche tutti i biglietti per i check successivi erano in rima a tema halloween e morte, credo tutti composti dal buon BIN domenico LADEN.
Subito gia dalla partenza il flusso è bello compatto e galeotto, con un bel pezzetto in contromano sul lungotevere notevole, e vari semofori bucati di cattiveria e prepotenza, il check si trova sulle sponde der biondo tevere, bici in spalla su una bella scalinata dove in fondo si trovava Cancelletto che stavolta per paura di non riconfermarsi non ha voluto correre, vigliacco.
Proprio qui Matteo buca ed è costretto a fermarsi con il mio kit per riparazioni.
Secondo check al cimitero del Verano, non poteva mancare il giorno di halloween, dove giacomo ci aspettava per poi spedirci al Celio dove Domenico spacciava le sue rime che ci indirizzavano alla terrazza del pincio, dove la morte dalle fattezze di donna (micol) si godeva la vista dell'eterna urbe, se è una terrazza significa che è bella in alto, e infatti ci spezziamo le gambe sulla salita di via Sistina che ha una pendenza dell'87%, più o meno una parete verticale, e per di più lastricata a sanpietrini sconnessi, dove la ruota scivola se ti metti in piedi per spingere, arrivati da Micol schizziamo verso via Salaria, Pro Bike, altezza tangenziale, dove Egberto Scheleberto ci attendeva per poi rispedirci a Pigneto da BBike, prima di arrivare io e un ragazzo di cui non ricordo il nome veniamo staccati dal gruppo che si era formato tra cui c'era anche Cuccione, da li le strade si dividono, loro prendono subito la tangenziale, noi poco furbi prendiamo via Somalia anchessa in salita e lastricata con sanpietrini, le gambe bestemmiano e cigolano, sto per stramazzare al suolo ma finalmente torna il piano, fino ad arrivare al bivio tra tangenziale e via Nomentana, sarebbe stato fin troppo bello proseguire dritto per una tangenziale perlopiù pianeggiante piuttosto che voltare a sinistra su una ripida rampa, ma il mio compagno di viaggio mi desiste dall' intraprendere la tangenziale perchè non gli reggeva visto che eravamo in due e con scarsa visibilità notturna, quindi svolto per la Nomentana che più o meno è casa mia visto che la faccio sempre per andare a lavoro e so a memoria ogni buca e tombino, poi svolto per via 21 Aprile dove becco Freddy che aveva appena chiuso il negozio e staccato da lavoro, e arrivo in fine al Pigneto, dove mi apetta un nutrino gruppo di persone che gia avevano concluso la gara e chi mi avevano staccato di 5 minuti, chiudo decimo, discreto, mi accontento, sti gran cazzi, l'importante è che sono arrivato prima di Cool 79 che ha chiuso 11esimo subito dopo di me.
Arriva primo il solito Riccardino che ha staccato tutti di 5/10minuti, secondo arriva la baby-promessa della scena romana, il buon Teo, grande!
La combriccola si sposta a via Ascoli Piceno all'Hobo Art Club per il rinfresco, dove ci asciugheremo dal sudore per poi bagnarci di birra, a seguire premiazione dove al momento della premiazione di Michelangelo & Alessandro, Egberto che non si ricordava il nome della prole di Mic inizia urlare "LORENZO! LORENZO! LORENZO!" mentre il pargoletto con un punto interrogativo in viso non capiva chi cazzo era sto Lorenzo che gli stava rubando la scena.
Ottima prova per gli organizzatori, bravi bravi bravi bis bis bis
Questa la griglia all'arrivo:

1-Riccardino
2-Teo
3-Alessandro
4-Antonio
5-Piero
6-Simone
7-Alessandro Signorini
8-Matteo
9-Stefano
10-Mauro
11-Stefano Cool79
12-Riccardo
13-Andrea
14-Abri
15-Rugh
16-Roland
17-Gabor
18-Kiscsucs
19-Andrea
20-Matteo
21-Gianluca P
22-Gianluca
23-Lele
24-Frank
25-Gabriele
26-Emanuele
27-Massimiliano
28-Valerio
29-Raffaele
30-marco
31-Leonardo
32-Cinzia
33-Marco Pescara
34-Vito
35-Diana
36-Francesco
37-Michelangelo + Alessandro
38-Fabrizio
39-Davide
40-Riccardo
41-Cardarello
42-Massimo
43-Alessandro
44-Silvia
45-ULTIMO!

Un pensiero va a Francesco (il vincitore della garetta notturna per la SACRO E PROFANO) che è entrato in una mini ferma la semaforo dal lunotto posteriore, su FIXEDOFRUM potete leggere un suo post a testimonianza che è ancora vivo

invece questa è la cagate di servizio che ci ha fatto il tg5
citando un mio amico: "vi hanno trattato come nei servizi sugli emo, emo a rotelle"


questo è il mio percorso, non si sa di quanto ho allungato:

Visualizzazione ingrandita della mappa

trovate un report della gara anche su ROMAINFISSA.IT
e anche su PESCARAFIXED.IT

mercoledì, ottobre 27

HALLOWHEEL 2010



Ci siamo, i ragazzi del Rif hanno fatto le cose in grande, non si può mancare!
ore 18.00 stadio dei marmi (stadio olimpico
evento facebook



a seguire hallowheel party all'hobe art club al pigneto, via ascoli piceno.
evento facebook


e il giorno dopo una gita al velodromo di forano in provincia di rieti
evento facebook

inoltre un'altra grande notizia è che il sito ROMAINFISSA è finalmente online.

DAJE ROMA, DAJE RIF!

PPAR DU GOVERNO IRA DE DDIO



bella serata quella di domenica per la premiere del Sacro e Profano!
ancora grazie a tutti per essere accorsi, e al granma, grazie a black mamba romainfissa.it sponsor della gara, grazie di tutto.
serata trascorsa in simpatia e amicizia, tra birra e snacks, faceva da padrone una certa fiacca domenicale che aveva impossessato i più, tantè che poi a partire per la garetta si sono ritrovati in pochi, sfido chiunque a svegliarsi per andare a messa, ingozzarsi di cannelloni della nonna e poi correre una blasfema gara di sera con la panza piena di birra e salatini.
Qui potete vedere gli scatti dell'immancabile cool79

questa è la classifica finale:
1 Francesco
2 Alessandro
3 Lorenzo Cancelletto
4 Michelangelo Orco
5 Giacomo Bbike
6 Simone
7 Domenico
8 Paola
9 Marco de Oslo
10 Riccardino
11 Micol (ritirata)
12 Freddy (ritirato [..pippa!])

il buon Domenico RIF ha scritto un bel reportino della serata, ricevo e incollo!

"Quando GINEPRI FISSA chiama a raccolta si risponde sempre compatti e decisi. Sono le 18:30 e ci si
ritrova tutti più o meno puntuali al Granma in via dei Ginepri 61 dove, tra una chiacchiera e l’ altra si attende
la proiezione del minifilm “ sacro e profano” girato in occasione dell’ omonima alley in data 8 maggio 2010.
Si salutano facce amiche, si fanno nuove conoscenze, c’ è chi prova le bici altrui, chi smonta la propria, chi ci
da dentro con l’ aperitivo a base di vino rosso ma ecco che la proiezione ha inizio. Vi è una sequenza di foto
e poi comincia il corto resoconto del divertimento e della fatica dei molti corridori che quel 8 maggio hanno
percorso le tappe della Fede e del peccato. Il corto è di ottima fattura e ci regala diversi spunti di risate.
Ma ecco che giunge la fase pregara, quella in cui l’ adrenalina comincia a salire e il fremere delle gambe
sembra emanare rumori di ingranaggi metallici.
Mauro ci fa sistemare dal lato opposto della strada al quale abbiamo parcheggiato le bici per spiegarci la
prova e svelare l’ unico check point. “ copiare la nona riga della poesia attaccata alla statua di Pasquino sita in
via del governo vecchio.” Ecco la prova! Corsa alle bici e via tutti verso la meta.
Si sceglie la via casilina per raggiungere le zone centrali della città dove la marmellata di traffico è sempre
presente.
Da subito si forma un gruppo di testa che però si sfalderà sempre di più vedendo avanti i soliti Giacomo e
Riccardo, ma attenzione, non tutti sanno qual è la statua in questione e proprio chi componeva il gruppo di
testa vagherà per un po’ perdendo le posizioni.
Nel ricopiare la frase si sta attenti a trascrivere tutte le lettere giuste come indicato dagli organizzatori e
il risultato finale è un’ espressione in un dialetto non ancora individuato:PPAR DU GUVERNO IRA DE
DDIO!
Fatto ciò si rimette la strada sotto le ruote e si ritorna verso via dei Ginepri facendo l’ esatto percorso inverso
a quello dell’ andata, quindi: torre argentina, piazza Venezia, via dei fori imperiali, via Labicana dove
Egberto, per l’ occasione prestato alla fotografia, cerca di immortalare il passaggio dei corridori, a seguire
porta maggiore e giù per via casilina fino a centocelle e dunque via dei Ginepri.
Ad accoglierci all’ arrivo un’ equipe specializzata di fotografi (Stefano e Teo anch’ essi per l’ occasione
paparazzi ma che non ci facciano l’ abitudine :D), gli organizzatori, i non partecipanti ma soprattutto una
buona pizza fumante.
L’ ordine d’ arrivo vede in testa Francesco che batte per un nonnulla Alessandro, poi di seguito Lorenzo,
Michelangelo, Giacomo, Simone, Domenico, Paola, Marco, Riccardino, Micol e Freddy (gli ultimi due
ritirati).
Si procede alla premiazione, in palio ci sono una felpa per Francesco primo classificato e un cappello
per Alessandro secondo, entrambi i premi offerti da Black Mamba sponsor della gara, a Lorenzo terzo,
Michelangelo quarto, Giacomo quinto e Simone sesto vanno le t-shirt di RIF ROME FIXED MORE FIXED
offerte appunto da ROMAINFISSA, mentre Domenico, in qualità di settimo classificato, si accaparra la
busta di BBike dove erano custoditi gli altri premi che però gentilmente regala a Paola ottava classificata
nonché unica donna ad aver concluso il percorso. Se la meritava tutta!!! :D
È ora di rifocillarci!
Un immenso grazie ad Andrea e Mauro, sempre mitici, per averci fornito la possibilità di sprintare per circa
20 km di frenetico traffico romano e per averci dato l’ occasione di rivederci un po’ tutti quanti.
Da adesso le menti e le gambe sono proiettate alla HALLOWHEEL di sabato 30 ottobre.
GRAZIE GINEPRI FISSA

Nel nome di RIF
Andate in fissa!

Domenico"

lunedì, ottobre 25

SACRO E PROFANO ALLEYCAT 8.5.2010



è arrivato! grazie a tutti quelli che hanno collaborato all'evento ed al filmato, al granma centocelle, a esteban regista e montatore e a tutti i ragazzi con le telecamere e scooter e macchinetta fotografica.
bravi tutti!

mercoledì, ottobre 20

PREMIERE MINIFILM SACRO E PROFANO + APERITIVO + GARETTA NOTTURNA

MILITIA CHRISTI & BESTIE DI SATANA
con il supporto di
GINEPRI FISSA & GRANMA
presentano:



...
è arrivato il momento di rivedere sul grande schermo le gesta degli eroi che sabato 8 maggio 2010 hanno affrontato spacciatori, suore, satanisti, gendarmi, trans e inospitali compagni di cella.

i migliore papa boys della capitale si ritroveranno:
DOMENICA 24 OTTOBRE ORE 18.30 PRESSO IL GRANMA, VIA DEI GINEPRI 61, CENTOCELLE

dopo l'angelus e la benedizione domenicale del nostro papa, ci ritroviamo tutti al GRANMA nell'aulico quartiere di centocelle per la premiere del minifilm sull'alleycat del Sacro e Profano e proiezione delle migliaia di foto scattate durante l'evento.
durante tutta la serata bar in funzione con APERITIVO CICLISTICO a base di corpo e sangue di gesù cristo nostro redentore.

ORE 21.30
GARETTA NOTTURNA!!!!!
un check e via! l'importante è andare sempre dritto, un allenamento per la hallowheel race di sabato 30 ottobre
miniprizes offerti da Black Mamba e Roma In Fissa
portate: casco; penna; foglietto; rosario e lucetta/e

chi non c'era ha il modo di rifarsi, chi c'era ha il modo per riconfermarsi.
se non vieni neanche stavolta, ti marchieremo a fuoco "sola" sulla chiappa.
AMEN FRATELLI E SORELLE

martedì, ottobre 12

R.I.F. HALLOWHEEL RACE 30/10/10



SCONSIGLIATO AI DEBOLI DI CUORE

lunedì, ottobre 11

Report: Lake race and Veloparty

Dopo più di duemila anni le sorti della battaglia sul lago Trasimeno
cambiano volto
Un manipolo di romani conquista Perugia
Roma Ha vinto
Gli amici di Perugia ci hanno invitato a questa lake race and velo party cercando di smorzare i toni sulla corsa e/o passeggiata e lasciando
un velo di nebbia su ciò che ci aspettava...
Partenza alle 8 meno un quarto ( è come no!!!!!) dopo aver incastrato 8 telai in un macchina e le ruote nell'altra verso le 9 siamo partiti alla volta di Perugia.

Gli amici di Perugia ci accolgono a braccia aperte non sospettano che questa spedizione farà bottino pieno..

Ricostruiamo in nostri mezzi e già iniziano le strategie da seguire...
Siamo 30 al via con circa 20 fisse e 3 ragazze dopo poco ogni dubbio sullo spirito di questa "passeggiata" si è diradato come acqua nel deserto
consegna della mappa 5 check di cui solo due (che poi sara un solo) vero e dopo un minuto di consultazione si parte .
Prima curva e subito inizia la nostra avventura . Subito in testa i romani
la Ginepri fissa (Andrea ) seguita da Giacomo BBike Riccardo Gravina Stefano e
tutta la R.I.F. , peccato che abbiamo girato dalla parte sbagliata !!!!!!
Si forma un trenino compatto per cercare di staccare il gruppo .
Peccato che il gruppo non c'è .
Le medie sono molto alte e nonostante la strada sbagliata arriviamo subito al primo check (corriere espresso), prendere il ponte a destra ..
ma non do'cazzo sta sto ponte??????
Facciamo un paio di salite da brivido e scopriamo che dobbiamo ritornare indietro .
Incrociamo il resto della R.I.F. in retro guardia e ci ricongiungiamo
chiedo informazioni a una signora che si ferma con la macchina
e perdo contatto da Giacomo Riccardo e Stefano Bisogna tornare indietro di nuovo.....
La signora in macchina si scoprirà che andrà ad intercettare il gruppetto di testa che magicamente si ritrova di nuovo da Punto Bici alla partenza ...tutto da rifare .
Le strategie sono andate a monte e la Ginepri fissa insieme a Edgberto Alessandro e Domenico si trova a vagare per le campagne perugine attraversiamo

Solomeo, Monticelli, facciamo una salita bestiale verso Agello per poi scoprire che sto benedetto Castelvieto è dalla parte opposta una signora ci scorta
fino ad una chiesa ed è proprio li' che la giustizia divina
in memoria della sacro e profano ci regala 3km circa di sterrato sullo stile dell'eroica
(nun se semo fatti manca niente)
dopo un quasi frontale di edgberto contro un suv Pure qua cazzo!!!!
Finalmente arriviamo a sto benedetto Castelvieto "2 check"salita compresa.
Da qui in poi iniziamo ad orientarci sul percorso 3 check volante
e andiamo a tutta verso Monte S.Savino.
Qui la Ginepri da sfogo a tutta la sua rabbia e crea il vuoto.
Da qui in poi tutta da solo .
Finalmente scollino e vedo il lago Trasimeno da paura !!!faccio
tutta la salita di monte S.Savino ma il check è finto azz..
Scendo a bomba e incrocio Domenico fermo che aspetta Edgberto forse.. a tutta sul lungo lago attraverso San Feliciano e vedo Alessandro fermo a parla' co due vecchietti .. ma non do cazzo è passato????Niente come un mulo continuo a tirare Monte del Lago n'artra salita..Toricella e davanti a me Monte Colognola
che non è una salita ..de piu'
arrivo fino al primo tornante ma io mio 48 16 non mi permette di continuare
secondo tornante a piedi





e intravedo qualcuno davanti a me salgo in sella e affronto l'ultimo tratto
In cima trovo Doc'MIlano e Tommy boy belli freschi col ghigno malefico tacci vostra!!!!
Il check vero!!!
"Ao ma so ultimo????'"
Scopro che Giacomo Riccardo e Stefano mi hanno dato 20 minuti un abisso.
Timbro e via Doc mi scorta fino a valle compresa sosta alla fontanella tipo miraggio!!!!!
Ultimi 15 km tiratissimi per cercare di recuperare un minimo ma niente arrivo da Punto Bici che stanno stravaccati a magna e beve a sbafo ( Offerto da Punto bici e Punto fisso) Va be alla fine l'importante è arrivare grrrgrgrgrgrr
L'unica sodisfazione che sono arrivato primo Brake less se po' conta qualcosa???
Classifica Finale:

1. Riccardo (RM)
2. Giacomo (RM)
3. Stefano (RM)
4. Andrea Ginepri (RM) Brakeless
5. Alessandro (RM)
6. Domenico (RM) Brakeless
7. Egberto (RM) Brakeless
8. Lucy (PG) Brakeless
9. Diego (PG)
10. Nico (PG) Brakeless
11. Fede (PG)
Riccardo se aggiudica un ricco cesto di prodotti mangerecci

Pranzo offerto dallo staff e nel pomeriggio tutti al velodromo per la sfida diretta .Il mitico Sauro come giudice di gara
Si opta per L'Americana ogni 2 giri un eliminato
si parte in 10 ma le gambe si fanno sentire e la selezione è presto fatta il piu' agile vince.
Sullo sprint per il terzo posto toccata in curva con il pedale interno sul cemento e ho mollato
Di nuovo 4 posto !!!!
Se la giocano Riccardo Stefano e Giacomo che sul finale beffa tutti e arriva con distacco primo.
Ricca premiazione
1 Telaio pista DPM per Giacomo
2 Buono 150 euri da Black Mamba
3 Cerchi 12 per Riccardo
4 pipa manubrio Cinelli per me (n'artro....)
5 6 7 POLIPO HOLSTER
e lasagne salsicce vino per tutti!!!



Un grazie ai ragazzi che hanno organizzato questa garetta e soprattutto l'ospitalita.
Daje Perugia
Vi aspetamo tutti a Roma

martedì, settembre 28

POLIPO ROLL BACKPACK

E' appena uscita e già fa furore sul web, tipo quì, quì, quì e quì.
Ecco cosa ha partorito la mente di Luca, una backpack espandibile che da 50 passa a 70 cm di altezza, 30 di larghezza e 18 di profondità, e poi la puoi mettere come ti pare tipo così:



così:



o così:



Tasca interna per il pc e documenti hot.
Insomma cazzo sembra roba bollente, non vedo l'ora di vederne una dal vivo, ancora una volta bravo Luca!
Ovviamente per il momento la trovate solo nello negozio online di POLIPO.
More info at POLIPOBAG.BLOGSPOT.COM

NIENT'ALTRO.



via MILANO FIXED

mercoledì, settembre 15

BBIKE FILM FESTIVAL

Ogni giovedì per 3 settimane verrano proiettati all'interno di BBIKE videodocumentari sulla cultura della bici urbana,
si inizia da domani 16 settembre con la proiezione di PEDAL, gran documentario, consigliatissimo, uno spaccato sulla vita dei bike messangers di NY alla fine degli anni 90, ore 21.30, io sto là.

Ecco il programma:
"Siamo lieti di invitarvi alla prima edizione del BBike Film Festival a Roma, si parte Giovedi 16 Settembre 2010 presso i nostri locali in Via Ettore Giovenale 16, inizio proiezioni alle ore 21:30 ( puntuali!!)
Un calendario ricco di film per un appuntamento che è gia un cult!

Si parte Giovedi 16 settembre con il doc...u-film "Pedal: corrieri espressi in bici a new-york"
- Giovedi 23 settembre ore 21:30 : "Appuntamento a Belleville"
- Givoedi 30 settembre ore 21:30: "Il pianeta Verde"

Entrata libera per tutti e con l'occasione potrete darci le vostre impressioni sul nuovo allestimento del negozio ricco di NUOVI ARRIVI.

Vi aspettiamo!!!

Ps: Obbligo di lucchetti, casco e luci per la pedalata notturna dopo il film!"

more info on FACEBOOK

HALLOWHEELS VIDEO PROMO - ROMA 30/10/10 - RIF



more infos to come

LAKERACE & VELOPARTY - PERUGIA



more info: Fixed Forum

LA GARIBALDINA - ALLEYCAT BERGAMO



LA GARIBALDINA from Pindaro on Vimeo.



more info: Fixed Bergamo
& Fixed Forum

CI SIAMO

Diciamocelo, è finita l'estate, e noi Gineprai torneremo a postare sulle nostre stazioni web più frequentemente.
Facciamo un resoconto veloce, st'estate è stata abbastanza pregna di roba da fare, ricordiamo la numerosa trasferta a Ferrara dei romani e la vittoriosa compagine a Pescara, in più i due alfieri romani alla Milano-Venezia ci hanno inorgoglito con Giacomo bbike arrivando secondo dopo Menthos, e Riccardo pedalando come lui sa fare, oltretutto il nostro eroe si è fatto la 1001 miglia, mica cazzi, piazzandosi bene, quant'è bravo il nostro Richi.
Poi vabbè l'estate è passata in fretta, intervallata solo da eventi facebook di Andrea Ginepri (che si sta imparando a usare il computer) per andare a ostia, disertati sempre e cmq, anche da me stesso (Mauro).
Quali news? un po ce ne sono e sono niente male.
Innanzitutto sta nascendo un coordinamento di fissati romani che vuole raccogliere tutte le identità di roma e si propone di instaurare un punto di riferimento (con sito web e controcazzi) per tutti, per darsi appuntamenti, beccarsi, vendere cose, fare squadra per trasferte etc etc, si chiamerà ROMA IN FISSA o RIF e stanno già a lavoro da un bel pò, il progetto avrà il battesimo di fuoco nell'ormai consueta alleycat di halloween che però stavolta cadrà il 30 ottobre di sabato, ci sto dentro alla grande, non vedo l'ora.
Altri appuntamenti? avoglia se ce ne sono, io ogni volta che torno dall'estate non riesco a stare dietro a tutte le cose perchè l'autunno è sempre una stagione florida per eventi di ogni genere, partiamo dall'alleycat della bergamo fissa, sti ragazzi si danno veramente da fare, la presentazione dell'alleycat è quella che ti fa capire che sarà un grande evento, si chiama La Garibaldina, e si terrà il 25 settembre, purtroppo non la vedrò mai causa soldi che non ci sono e lavoro che invece per fortuna c'è, ma chi può ci vada assolutamente per portare alto il vessillo di Roma.
Appuntamento da segnare anche è la Lakerace e Veloparty dei nostri amicissimi di Perugia, il primo appuntamento di Perugia Fixed, grande Luca e grande Giuseppe, daje così! si terrà il 9 ottobre, e si preannuncia una gran ficata, con tanto di gara di scatti a eliminazione in un velodromo e bbq di sottofondo, vedrò cosa si può fare con il lavoro, maledetto porco il cristo, spero di starci.
Poi vabbè niente, becchiamoci ogni tanto per pedalare che siamo tutti tornati in città, però mi raccomando, non fate i matti per strada, ecco una piccola lista di consigli per una felice esistenza, rispetta le leggi!


venerdì, settembre 10

ROMA - OSTIA


LUNEDI 13 AGOSTO
ore 9.30 davanti agli studios di cinecittà, dove fanno i filme.
posate lo spritz e venite a pedalare, anche se è brutto dirlo l'estate sta finendo e allora annamoce a pia' l'urtimo calippo e l'urtima bira ar mare, appuntamento in via tuscolana altezza studios di cinecittà, per una roma ostia - ostia roma.
daje tutti, due orette in allegria.
che dio sia con voi, perchè quì non c'è, non vorrei si fosse perso.

venerdì, luglio 30

EATCATRACE III EDIZIONE VICENZA

Contrordine, il quartiergenerale RC ha deciso che si fa!
Purtroppo anche quest'anno la Ginepri Fissa non sarà a Vicenza.
Altre info su RIDING IN CIRCLE

martedì, luglio 27

REPORT ALLEYCAT PESCARA


Oggi è un grande giorno, che sarà ricordato, Andrea ha creato il suo primo album di foto sul facebook di Ginepri Fissa, ma anche sabato 24 è stato un grande giorno.
Dopo un temporale caraibico nella mattinata che ha sporcato per bene le strade ma ha rinfrescato alla grande, mi dirigo verso il negozio Ruota+ verso le 20.30, con una cena nello stomaco che consisteva in 4 banane e una barretta di noccioline carammellate, le cena dei campioni insomma. Mi ritrovo in via ravasco con i miei compagnucci romani, bello rivederli dopo un bel po di soggiorno abbruzzese, soprattutto il socio in Ginepri Fissa, abituato a vederlo sotto casa quasi tutti i giorni, durante questa permanenza sulla costa adriatica mi manca assai.
La Ginepri Fissa astuta come non mai, attraverso una tattica sottile, fingendosi innocenti visitatori di passaggio ha spiato i pedalatori pescaresi durante le due uscite infrasettimanali per capire chi fosse l'uomo da seguire, l'obbiettivo è dunque Matteo di Pescara Fixed, detto kuccione.
Da brava spia informo i romani dell'uomo da seguire, e così sarà fatto, a raccolta arrivano 15 pescaresi che con noi 5 facciamo 20 corridori, sarà comunque molto divertente ma devo dire che mi aspettavo molte più persone contando tutte le fisse che si vedono a spasso per pescara, da questo punto di vista un po deludente, mentre pesano le assenze di nobili figure pescaresi come Tony e Fetecchia che purtroppo lavoravano.
Ci viene consegnato il manifest chiuso, dato il via lo apriamo, troviamo una lista a punti messa non in ordine che trova nei vertici lo stadio adriatico a sud e la stazione di montesilvano a nord. Chiediamo a Matteo qual'è la prima tappa, consultiamo la mappa e si parte, si configura subito il gruppo che rimarrà tale fino alla fine composto da Me(Mauro), Andrea Ginepri, Piero, Egberto, Alessandro e Massimo di PE, sfruttando la conoscenza delle strade del nostro Piero che vanta un passato pescarese e degli indigeni Massimo e Kuccione. Primo check al ponte di legno ciclabile, andiamo a sud, arriviamo al ponte e cerchiamo una presunta scritta "stronza" sul corrimano da fotografare, perlustriamo tutte le merde di piccione sul corrimano ma non troviamo nessuna stronza sotto al guano, pazienza, portiamo a termine il compito B ovvero fare uno schizzo con la penna della torre del comune vista dal ponte, l'esperimento dice che durante un alleycat le capacità artistiche di una persona si riducono a zero, forse anche meno delle pitture rupestri della presitoria.
Secondo check è la curva sud dello stadio adriatico, che ci fa sentire un po a casa se non fosse per la scritta "chietini vi ammazziamo" che testimonia il clima di amore e fratellanza che si respira tra le varie città abbruzzesi, dopo lo stadio, dove per altro il nostro Alessandro cade da fermo, andiamo al tribunale, foto di rito, e si parte per la festa di Sant'Andrea, il santo protettore dei marinai, ma in realtà è una festa che consiste in giostre, giostrai, gente che vorrebbe assomigliare ai giostrai, zingari (qui a pescara ce ne sono tanti di stanziali), pigri (ovvero giovani coatti pescaresi che vorrebbero assomigliare agli zingari), , musica dance, arrosticini, nocelle (arachidi calde), marrocche (pannocchie), fritture di pesce e stands di gente che vende robbe varie con il microfono, e nel sottofondo risse tra: giostrai; finti giostrai; pigri, zingari e rangers (gruppo ultras del pescara), il nostro compito li era di comprare una busta di nocelle e farsi una foto sul fiume, usciamo dalla bolgia controllandoci il costato nel caso avessimo preso qualche coltellata, tutto ok, nessun buco, finito il nostro compito a pescara sud andiamo a fare il check più difficile dell'alleycat, il checkpoint ai Colli, si chiamano Colli perchè sono in salita, si usa il plurale perchè sono più di uno, e guarda caso la chiesa che dovevamo fotografare è la Madonna dei 7 dolori, io ne ho contati proprio 7, forse 8, il nostro Egberto ne ha contati invece 30, e le fatiche dei 2 e passa km di salita + 3 redbull prima di partire hanno fatto si che ributtasse fuori tutto quello che ancora non era entrato nell'intestino

Il gentile lettore noterà la pendenza della salita dal rivolo che scende dalla pozza enorme di vomito, le scena meritava molte più foto: la povera macchina qui presente era parcheggiata davanti alla chiesa e affianco un ristorante con tavolini all'aperto, e con i rumorosi rigurgiti che questo strano tipo tutto tatuato con scritto "vandalo" sulla maglietta ha emesso per svariati minuti non poteva non attirare l'attenzione dei commensali, ma il nostro eroe si rialza, si soffia il naso con la maglietta, poi ci si asciuga il viso e con nonchalance si rimette in sella non senza prima avvertire i clienti del ristorante, urlando, che la carne era avariata.
Dopo il check hardcore andiamo giù per la discesa di via del santuario per fare la tappa intergiro da Ruota+ e poi puntiamo a nord, stabilimento La Lampara dove il sopracitato Tony avrebbe dovuto darci una cannuccia nera da infilare tra i raggi, ma entrando nello stabilimento, di Tony neanche l'ombra e tra lo sguardo interrogativo delle cameriere andiamo al bancone e ce le prendiamo da soli, poi via verso la stazione di montesilvano, e dopo tornando verso PE sosta al locale Sottosopra subito dopo l'asse attrezzato, finalmente l'ultimo check, forse il pensiero che ci troviamo alla fine mi fa girare di più le gambe o forse è che semplicemente sono una specie di diesel che ingrana dopo, mi ritrovo con Andrea e Piero in testa, io che chiudo ovviamente come sempre, Piero e Andrea allungano e non riesco a stargli dietro.
All'altezza di piazza duca, non ricordandomi esattamente a che altezza della strada parco si trovasse Ruota+ decido di voltare a sinistra per farmi l'ultimo pezzo sulla strada parco, all'arrivo sono il primo, perchè Andrea e Piero hanno sbagliato strada girando troppo tardi e poi tornando indietro, la gioia è tanta, per la prima volta arrivo primo in un alleycat, poi ci raggiunge il resto del gruppo, con Kuccione che a montesilvano ci aveva perso. 5/10 minuti, il tempo di una birretta, un po di festeggiamenti fino a quando una doccia gelata ci cade addosso, Antonio e Fabrizio (ruota+) guardando le foto dei check ci informano che abbiamo sbagliato il primo check, il ponte fotografato non era quello indicato nel manifest che invece si trovava verso villaraspa, qualche altro minuto di sconforto, che-facciamo?che-non-facciamo?andiamo? andiamo! si pedala forte, forse la sosta, forse le nocelle mangiate, forse la birra, forse sempre il discorso di prima del diesel ma le mie gambe scorrono lisce che è un piacere, ma la speranza di tornare al negozio ed arrivare primi era veramente poca, fatto sta che arriviamo a sto cazzo di ponte, cerchiamo sta cazzo di "stronza", la fotografiamo e partiamo per una folle corsa per tornare all'arrivo, come prima siamo Piero, Andrea e Me, ma Andrea sulla rotonda della stazione viene chiuso da un autobus ed'è costretto a frenare per non finire sotto i pneumatici, io continuo dietro Piero e siamo all'arrivo, cazzo non vedo gli altri! siamo ancora i primi! fantastico, impresa fatta.
Si festeggia tra noi romani, poi quel cazzone di Egberto, appena arrivato non è andato a segnalare il suo arrivo quindi nella classifica è scivolato dopo Giovanni, Massimo e Alessandro che erano arrivati dopo di lui, ma vincerà comunque il premio HARDCORE assegnatogli dalla giuria dopo la visione della foto che ho messo sopra.
Questa la classifica finale



Pos #



Nome Cognome Città Arrivo1 Arrivo2 Punti
1 11



Piero GB bike RM 22:23 22:48 1 77
2 6



Mauri Gineprifissa RM 22:22 22:48 2 77
3 1



Andrea Gineprifissa
RM 22:23 22:48 3 77
4 5



Matteo Falasca PE 22:24 22:48 4 77
5 3



Giovanni Budiani PE 22:52
77
6 2



Alessandro Signorini RM 22:55
77
7 8



Massimo Marano PE 22:25 22:50 69
8 4



Egberto Mariola RM 22:31 22:50 66
9 10



Matteo Demassis PE 22:49
66
10 14



Andrea Ginestra PE 22:49
66
11 9



Damian Gonzales PE 22:49
66
12 18



Angelo Insolia PE 22:53
66
13 15



Roberto Rinaldi PE 22:53
66
14 16



Alessandro Rinaldi PE 22:53
66
15 12



Pietro Cortinovis PE 23:03
66
16 13



Claudio Corneli PE 23:03
66
17 19



Marco Desiderio PE 23:03
66
18 7



Andrea Trinetti PE 23:05
66
19 17



Antonio D’Aurelio PE 22:17
65
20 20



Manuel Di Tillio PE 04:00
0

Eccoci in tutto il nostro splendore



Il mio pensiero va alla ignara ragazza che è stata vista flirtare con Egberto a fine gara, speriamo solo che a quella maglietta con su scritto "vandals" non ci si sia avvicinata.
Un grazie ai ragazzi di Ruota+ per aver messo in piedi tutto questo, e per averci fatto divertire, un grazie a Matteo che ci ha guidati insieme a Piero.
Roma ha fatto il grande slam! altro che zeru tituli.

GINEPRI NAZIONE

giovedì, luglio 22

ANNULLATA EATCATRACE VICENZA


Leggi il thread di Gianluca RC su FIXED FORUM

Il festival INTOTHEPIT ovviamente si terrà

mercoledì, luglio 21

EBBENE SI

Anche la serie sterzo si può rompere con un po di pazienza.

via MILANO FIXED

lunedì, luglio 19

PESCARA ALLEYCAT VERSION 2.0





That's the place to be.
GINEPRI FISSA RAPPRESENTA AL COMPLETO
e tu?

sabato, luglio 17

A GHETTO STORY

Rumble Through the Bronx 7 2010 New York from crihs on Vimeo.



Rumble Through The Bronx Alleycat 2010, quasi tutte bici da corsa, in premio il CWMC in Guatemala, gente agguerrita, velocità massima, skills nel traffico che fanno paura, e botte finali, da paura.
Segui la polemicona qui su PROLLY

FAMOLO!

Circulus from machine project on Vimeo.

no!?

COSTA VOSTRA


Prima uscita da pescarese adottato, Pescara/Torre di Cerrano e ritorno, dopo due settimane di stop ciclistico, pedalando non più di 5 km al giorno è stata alquanto dura con sti pazzi che tiravano come treni, mi devo allenare per l'alleycat del 24 cazzo! altrimenti gia mi vedo ultimo.
Gran belle persone tutte e tre, bellissima serata!

via PESCARA FIXED

A proposito, per i romani in ascolto: venite assolutamente all'alleycat di sabato 24 luglio qui a PE, sono 2 ore e mezza di macchina 30 euro tra casello e benzina, 15 euro il biglietto del treno, potete venire nel pomeriggio, vi fate un po di mare e poi alle 20.30 si corre, potete ripartire dopo la gara visto che sono solo 2 ore di macchina altrimenti qualcuno che vi fa dormire si trova, non avete scuse, vi aspetto quì.
ROMA RAPPRESENTERA'

info alleycat su FIXED FORUM

giovedì, luglio 15

IPSE DIXIT


Anche se Andrea è tentato da un Volume, io sottoscrivo in pieno queste parole.
Realizzato da EHVFXD, visto su PRISTINE.

STEFANO VS STEEL



C'è chi spinge forte.

lunedì, luglio 5

Bootleg Sessions #2 interamente su youtube



Anche se personalmente non amo video di trick, Bootleg Sessions l'ho sempre trovato carino, rude e con un atmosfera molto DIY, è stato uno dei video per fixed più importanti , e questo che ora potete vedere interamente su youtube grazie al suo produttore che l'ha messo tutto online per condividerlo con più gente possibile, è il secondo di quattro capitoli.
via Pescara Fixed and Prolly and Alessandro Signorini

URBAN VELO #20



E' uscito il numero 20 di Urban Velo.
Potete leggerlo dall'inizio alla fine direttamente quì.
Buona lettura.

domenica, luglio 4

BICI RUBATA A ROMA!




Hanno rubato la bici di Tai, non dovrebber essere difficile riconoscerla perchè è un telaio all-city, forse l'unico in italia.
Copio e incollo l'appello:
"Regà mi hanno rubato la bici...
se riuscite a pizzicare online o in giro qualcuno che vende la mia bici o pezzi vari fatemi sapere, non è una bici qualsiasi...pezzi che non si trovano facilmente in italia... sugino messenger neri, velocity bianchi, token, TELAIO ALL CITY..."

mercoledì, giugno 30

PAPER BOY

Short movie - PAPERBOY from David Lucas Vivaldini on Vimeo.



Uno short movie realizzato a Milano da David Lucas Vivaldini presentato al BICYCLE FILM FESTIVAL di new york il 26 giugno.

martedì, giugno 29

lunedì, giugno 28

C'ERA UNA VOLTA 2

pedal by peter sutherland from tinker street* on Vimeo.



Sempre per la serie c'era una volta, vi consiglio assolutamente questo documentario.
Un viaggio tra i messenger newyorkesi della fine dei '90 inizio 2000, soggetti inenarrabili, storie pesanti tra homeless border line, gente che palesemente c'è rimasta sotto con qualche sostanza e messenger con una gamba sola, un freak show che non fa invidia a nessun circo.

Le info le trovate qui.

C'ERA UNA VOLTA


Qualche tempo fa Simone postò questo link, un storia raccontata da chi era presente negli anni della trasformazione da bici da velodromo a squisitamente bici urbana, utilizzata da bike messengers cui serviva una bici cruda, veloce e resistente, senza stare continuamente a registrare freni, cambio, riaddrizzare ruote e che ti spingesse ad andare più veloce.
Il tizio che racconta è Mortimer del negozio berlinese KEIRIN BERLIN.

"Ricordo nel 1993 quando andai alla prima Cycle Messenger World Championships (CMWC) a Berlino; non ero ammesso alla partenza; per partecipare bisogna essere un bikemessenger da almeno sei mesi, e io ho iniziato appena 2 mesi fa, ma questa è un’altra storia… Tornando al 1993, avevo sentito alcune voci su dei ragazzi che correvano senza freni, ma pensai… sì va bene…

Qualche anno dopo al CMWC del 1996 a San Francisco, c’era una gara dedicata alle queste bici usate nei velodromi… divertente no?!

Nel 1997, invece, Kevin di NYC organizzò a Barcellona la prima gara di skid del CMWC, cera odore di gomme bruciate, sembrava stupido, ma eravamo incuriositi, pensavamo che quei ragazzi fossero pazzi…

Nel 1998 ho lasciato Berlino, prima per fare il messenger a Londra, quindi, dopo l’ECMC a Graz sono arrivato a NYC e con la mia bici a Montreal per il naccc’s north american cycle courier champs). Da lì sono andato a Toronto, per stare con i miei amici tedeschi Kamaal e Xander. L’estate del 1998 è stata un buon momento per le fisse a Toronto. Keith del courier Cavern trovò una serie di telai Coppi da pista e cominciò a venderli agli amici messenger. Io purtoppo non avevo soldi per acquistarne uno…

Mi spostai da Toronto a Washington D.C. per il CMWC e lavorai lì per qualche mese. Stavo bene a DC ma il mio pensiero fisso era NYC…

Così sono saltato sul bus per Chinatown, ho trovato un lavoro al Velocity sulla east 14th passando le giornate con James Bolger che mi ha raccontato ed insegnato tutto delle biciclette da pista.

C’erano anche Slacker Tim, Fast Eddie and Kevin che mi convinsero a prenderne una…

Quando tornai a Berlino per 3 settimane, nel settembre del 1998, chiamai un vecchio amico ex corridore, che mi diede una bici per 50 marchi tedeschi (circa 25 euro). Era un telaio Diamant da pista della Germania dell’est, con guarnitura Campy, curva e attacco Cinelli, e mozzo Renak della Germania dell’est. Appena tornato a NYC ho montato le ruote con i copertoncini. Non ancora convinto al 100% dissi a James che sarei andato al parco a provarla nel week end… James mi disse che sarei dovuto semplicemente andarci un giorno al lavoro… “è facile, vedrai”… Seguii il consiglio e ne fui catturato, era l’ottobre del 1998! Non ho mai avuto il freno anteriore sulla mia bici, non ho mai pensato di metterlo…NYC era perfetta in quel periodo, quando vedevi qualcuno sulla bici da pista ti salutava. Era una scena metropolitana fantastica. Ricordo i rasta oldschool che lavoravono da Velocity. Scarponcini timberland, flat pedals, pignone grande senza atteggiarsi. Sì Sì, dei giorni fantastici…

Nel 2001 mi spinsi a Tokyo per pedalare attraverso l’Asia sulla mia Cannondale da pista. A Tokyo c’era solo un ragazzo con una fissa, ma non era un messenger. Nessuno voleva andare alle gare di Keirin, ma io ci sono andato e l’ho amate… Pedalai da Tokyo ad Osaka, presi un traghetto per Shanghai, pedalai sulla costa fino ad Hong Kong, attraverso il Vietnam fino ad Hanoi, quindi sulla strada per Saigon lungo la costa, attraverso la Cambodia fino a Phnom Penh. Presi una barca (faceva troppo caldo per pedalare) fino a Siem Reap, e da lì andai a Bangkok… Tutto con un bagaglio di 20kg e senza freni, con un mozzo flip flop che non ho mai girato perchè avrei dovuto togliere tutto il portapacchi; troppo complicato. E’ stata un’esperienza che non vorrei dimenticare e che mi piacerebbe ripetere… un giorno! Così le persone che mi dicono che sono matto o che definiscono pazzi quelli che guidano le fisse su strada, dovrebbero provare a fare lo stesso con qualsiasi tipo di bicicletta, lo stesso..

Tornai a NYC dopo il 9/11 e lavorai lì fino al 2003, quindi ho aperto il negozio a Berlino nel 2004; eravamo una manciata a girare con le bici da pista. Andammo da Kyotoloco a maggio del 2004 quando i telai da keirin costavano ancora tra i 5000 e i 1000 yen e quasi nessuno li usava per pedalare in strada.


Nel 2005 tornai a NYC per il CMWC e per lavorare ancora come bikemessenger. La moda delle fisse esplose, ognuno girava su una bici a pignone fisso, la maggior parte erano bici da strada convertite o bici economiche già assemblate. I non-messenger cominciarono a sprintare con noi fino al semaforo successivo; il quartire di Williamsburg era pieno di gente che camminava lungo Bedford Avenue, con la ragazza da una parte e la bici dall’altra… Quando sono tornato a Berlino, molta gente si era interessata al fenomeno, ma mai mi sarei aspettatto che impazzissero così…

Personamente penso che il fenomeno della fissa non sia passeggero, non è solo una moda. Queste bici sono così belle e semplici, che ogni amante delle biciclette ne vuole una, giusto per averla, o per ammirarla come un pezzo d’arte appesa al muro…"

via CINELLI TRUE STORIES

IL REPORT MIDNITE RACE DI POLIPO



..lo potete trovare quì sul suo blog.
E poi visto che passate di lì, spizzate anche questo post che ha fatto su di noi, roba che mi ha riempito il cuore: GINEPRI FISSA ON POLIPO
E' arrivata anche la classifica della minimidnight:

1st Andrea GINEPRI FISSA

Giacomo
Cancelletto
Mauro GINEPRI FISSA

Simone
Matteo
Egberto
Alessandro
Giuliano
Freddy
Domenico
1st Out of Town Fabio
Francesco
Tai
1st womanMagda
Giuseppe
Video1
Video2
Valentina
Lupetto
Giulio
Carla
1st freewheel brakeless Nikki
Teo

domenica, giugno 27

SWEET HOME ALABAMA PORCOIDDIO



Mi fai schifo Tu, Tu che rimani incolonnato in macchina da solo per fare 5 km andando a lavoro, Tu che prendi la macchina per comprare le sigarette e farti un caffettino, Tu che hai appena compiuto 18anni e non vedi l'ora di farti l'auto per farsi un giro con gli amici senza mai scendere dall'auto, Tu che sgasi con la moto appena scatta il verde, Tu che vai a 110 in città e spavanti possibili nuovi ciclisti.
Andate a prenderlo voi stessi il vostro cazzo di petrolio, portatevi una retina e un secchiello, o fatelo raccoglietelo con la lingua, magari succhiando con la bocca, non me ne frega un cazzo come.

BIKE MESSENGERS SOAP OPERA



Fa ridere non poco, una contesa tra due bike messenger newyorkesi per un materasso bruciato e una bici rubata, sfoggiando tatuaggi su collo e palmo della mano e bici fisse davanti alla Santi Licheri di nuova york.
il video è stato postato oggi sul BLOG di DODICI,la curiosità è che la bici rubata in questione montava i loro cerchi a profilo alto, e qui su BIKE SNOB NYC potete leggere una simpatica recensione della faccenda al vetriolo.

sabato, giugno 26

MASSAN FOR LEADER BIKES

Massan for Leader Bikes from Brandon Finks Video/Animation on Vimeo.



A noi Gineprai i video di trick ci stufano abbastanza, preferiamo video di alleycat e 50kmh nel traffico, Massan, noto rider amerregano ci regala sempre bei video, rapporti belli pesanti e velocità sostenute, è quello che chiediamo.
Ghetto styla.

venerdì, giugno 25

VICENZA EATCAT RACE


Qui si parla di robba seria, 5 giorni di festival hardcore/punk/hip hop con i nomi più in voga del panorama, potrei morire sotto il palco durante il set dei LEWD ACTS per quanto mi riguarda, il buon Abi ce la sta mettendo tutta per farlo uscire il festival italiano più figo.
Anche lo scorso anno l'ultimo giorno di festival si svolse la prima edizione della EATCAT RACE organizzata dalla vicentina RIDING IN CIRCLE, grande partecipazione e grande gara, e durante il festival gare di GOLD SPRINT sempre RC.
Si preannuncia un grande successo, tanta gente sarà li per correre e massacrarsi sotto il palco, noi romani che facciamo? pensiamo ad una trasferta?
DAJE DAJE DAJE